Appende la laurea al chiodo e crea l’impero della mozzarella

press-articolo-la-gazzetta-del-mezzogiorno

Descrizione

Laureato alla Bocconi ma sfonda a Milano producendo mozzarelle

di MICHELE PIZZILLO

LAVELLO – Laurea in Bocconi appesa al chiodo per dedicarsi all’antica arte casearia. Questa la scelta di Enrico Carretta, 37 enne imprenditore originario di Lavello, che in pochi anni a Milano ha creato un vero impero della mozzarella: 5 negozi già avviati e un altro in apertura in zona Sempione, più un ristorante vicino alla Borsa, il Vaso di Pandora e la piattaforma per iniziare anche con l’e-commerce. I negozi sono sempre pieni di buongustai che finalmente hanno modo di assaporare la vera mozzarella, oltretutto di produzione quotidiana da latte che arriva da una cascina di Lodi. Più chilometro zero di così.

I casari, Michele Brienza e Biagio Floro, però arrivano da più lontano, da un piccolo centro lucano, Forenza. Mentre la commessa-immagine, quella che tra una battuta e l’altra con i clienti, simpaticamente rifila frasi «terroncini» dice lei, Maria Urso, è di Ostuni «rubata al ristorante di famiglia», confessa Enrico. Carretta a Milano arriva nel 1994, per frequentare il corso di laurea in aziende pubbliche della prestigiosa università Bocconi. La nostalgia per la buona mozzarella che non mancava mai sulla tavola di casa è immediata. Così, ogni qualvolta si sentiva con i genitori, Enrico chiedeva sempre l’invio di latticini freschi.

Papà Pasquale ne mandava tanti che il futuro dottore ne approfittava per organizzare mozzarella-party fra i bocconiani. Esperienza che tornerà utile sette mesi dopo aver conseguito la laurea. Quando, in pratica, lascerà il lavoro per fare impresa con il prodotto alimentare che più amava e che più aveva difficoltà a trovare a Milano. Dice Carretta: «Avere un’idea è piuttosto facile; potrebbe essere anche semplice svilupparla; più difficile è tenerla in piedi, una volta avviata l’impresa».

Scritto da: Michele Pizzillo – (06 marzo 2013)
Fonte: “La Gazzetta del Mezzogiorno” – LINK WEB | LINK ALL’ARTICOLO COMPLETO

Press

Altri Articoli