Lode in economia casearia

press-premiata-salumeria-italiana

Descrizione

ENRICO CARRETTA, CLASSE 1975, ALLA FI NE DEGLI ANNI ‘90 È RIUSCITO IN UN’IMPRESA SINGOLARE: HA APERTO
UN CASEIFICIO A RIDOSSO DEL CENTRO DI MILANO.

Quando il ritorno alle origini non è una sterile operazione vintage ma una strategia che sposa il marketing e il palato, allora sì che se ne vedono delle belle.

Basta girare l’angolo di via Brembo, a Milano, al civico 1 di via Benaco, esattamente di fronte all’uffi cio visti del consolato cinese, che la vetrina del Centro della mozzarella sarà lì a raccontarvi una storia di questo tipo, fatta di marketing, palati esigenti e tradizioni gastronomiche. E il riferimento al marketing non è generico, è la matrice di tutta questa storia.

E come in ogni storia c’è un protagonista, il nostro si chiama ENRICO CARRETTA, un set, che dal negozio-laboratorio nelle adiacenze di corso Lodi si è poi spalmato in “esterni” sul territorio milanese, e un plot narrativo. Nel caso di Enrico la storia è quella di un giovane lucano, salito nella metropoli lombarda come altri conterranei per abbracciare l’eccellenza del sistema
formativo italiano: l’Università privata Luigi Bocconi.

Classe 1975, Enrico decise che di quella laurea non sapeva cosa farsene.
O, meglio, le competenze sono servite per raffi nare l’estro manageriale, il cosiddetto “pezzo di carta” è rimasto invece cristallizzato in cornice. Siamo alla fine dei ‘90, l’immigrazione dal Sud è ormai sedimentata e con essa la diffusione di prodotti alimentari del Mezzogiorno, e le mozzarelle non facevano certo eccezione.

Scritto da: Fabio Butturi – (Marzo 2013)
Fonte: “Premiata Salumeria Italiana” – LINK ALL’ARTICOLO COMPLETO

Press

Altri Articoli